• Black Facebook Icon

©C'era una Volta... Antiquariato 

is organized by Blu Nautilus S.r.l.

Blu Nautilus srl

P.le Cesare Battisti 22/E 47921 Rimini (RN) - Italy 

Tel: +39 054 153 294 | Fax: +39 054 150 094

info@blunautilus.it | www.blunautilus.i

 

VAT 02485150409

Il Naïf a C’era una volta…antiquariato

Sabato 20 e domenica 21 gennaio 2018, C’era una volta…antiquariato, nell’edizione speciale in programma presso la Fiera di Forlì, proporrà una esposizione di alcuni importanti pittori naïf italiani.

Il Naïf, o Naive, nasce e si sviluppa nel ventesimo secolo, indipendente da qualsiasi influenza accademica; è uno stile utilizzato  in prevalenza da autodidatti che rappresentano gli aspetti della vita quotidiana con una visione poetica e magica.

 

Un'arte spontanea, ma non per questo sprovveduta o incolta, che raffigura la realtà con assoluta libertà interpretativa, senza porsi in relazione con mezzi già collaudati, ignorando ciò che è stato fatto, seguendo solo la potenza dell'istinto creativo.
L’arte naïf si è sviluppata in vari paesi, esponenti di rilievo provengono dalla Francia, Russia, Slovacchia, Jugoslavia, Croazia, Polonia, Svizzera e Stati Uniti. 
In Italia, il più illustre artista è senza dubbio Antonio Ligabue.


A C’era una volta…antiquariato ammiriamo una collettiva di 46 opere di 11 artisti, italiani ed europei, che spaziano nel panorama di questo stile pittorico.
Tra gli altri, Bruno Rovesti ‘il pittore contadino’ amico e rivale del grande Ligabue e Armando Donati, nato a Senigallia, ritenuto, negli anni sessanta, tra i 20 artisti italiani migliori dell’epoca.

L'artista naïf vive in un suo mondo fantastico, estraneo alla vita ed alla storia, ma ha uno spiccato senso della narrazione, che dipana a proprio modo con molta vivacità di linguaggio, con una infantile semplificazione lessicale ed un acceso cromatismo antinaturalistico.


La mostra è curata dall’antiquario Giorgio Camprini.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti
Please reload