• Black Facebook Icon

©C'era una Volta... Antiquariato 

is organized by Blu Nautilus S.r.l.

Blu Nautilus srl

P.le Cesare Battisti 22/E 47921 Rimini (RN) - Italy 

Tel: +39 054 153 294 | Fax: +39 054 150 094

info@blunautilus.it | www.blunautilus.it

 

VAT IT02485150409

1938 ma che razza di... stampa!

In occasione di C’era una volta… il libro e a 80 anni dalle leggi razziali,
una mostra ripercorre una delle pagine più drammatiche della storia italiana
A cura di Giovanni Luisè -Libreria Luisè, Rimini
Sabato 17 e Domenica 18 novembre | Cesena Fiera 

“Le razze umane esistono”. È quanto stabiliva, il 5 settembre del 1938, il Manifesto in difesa della razza che seguiva, di una manciata di giorni, i primi 180 decreti che saranno ricordati come leggi razziali.


A 80 anni da una delle pagine più drammatiche della nostra storia, a ripercorrerne i passi una mostra dall’emblematico titolo 1938 ma che razza di… stampa! in programma Sabato 17 e Domenica 18 novembre a Cesena Fiera in occasione di “C’era una volta… il libro”.


Protagonista dell’esposizione è la carta: le preziose stampe in mostra diventano veicolo di memoria più che di bellezza, quasi a voler sugellare quell’eterno patto tra il mezzo e il suo fruitore che assolve il primo sempre, anche quando macchiato da un esecrabile trionfo di mendacità.


Diverso il materiale esposto databile dal 1938 al 1945: manifesti, documenti di vario tipo, quotidiani e riviste dal respiro nazionale, ma anche stampa locale per una ricostruzione storica cruda ed eloquente che fa convivere la ricerca locale e l’approccio della micro-storia con la prospettiva generale di quella che fu la persecuzione razziale in Italia.

VISITE GUIDATE

- Sabato 17 Novembre h.11

- Domenica 18 Novembre h.11

Il curatore della mostra Giovanni Luisè (Libreria Luisè, Rimini) sarà presente nel suo stand durante l'intero orario di apertura della fiera e a disposizione del pubblico per illustrare la mostra e fornire le coordinate con cui orientarci in questa raccolta che si fa memoria di un passato forse ancora troppo vicino.

  • Facebook - Black Circle